A partire dal 6 giugno 2019 le imprese che avranno raggiunto, o superato, la soglia minima di ammissibilità e salvato definitivamente la propria domanda per il Bando Isi 2018, potranno accedere alla procedura informatica ed effettuare il download del codice identificativo necessario per procedere con l’inoltro online della domanda. Nella sezione dedicata al Bando Isi si troveranno le regole tecniche che spiegheranno il funzionamento dello sportello informatico.

Ad oggi sono circa 17mila i progetti inseriti sul sito Inail  – rende noto l’Istituto – nell’ambito della procedura per l’assegnazione dei circa 369.726.206 di euro di incentivi a fondo perduto messi a disposizione con la nona edizione dell’iniziativa. Dal 2010 stanziati oltre due miliardi per contribuire al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Gli incentivi, ripartiti in budget regionali, possono coprire fino al 65% delle spese previste per ogni progetto ammesso, sulla base dei parametri e degli importi minimi e massimi specificati dal bando per ciascun asse di finanziamento, e saranno assegnati fino a esaurimento secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande.Dal 6 giugno dunque le imprese che potranno accedere all’interno della procedura informatica ed effettuare il download del proprio codice, verranno identificate in maniera univoca in occasione del “click day”. Per ricevere informazioni e assistenza in relazione al bando Isi 2018 si consulti il contact center Inail.

Area Comunicazione