Sono passati solo 30 giorni da quando ho scritto l’articolo dal titolo “Morti sul lavoro, è l’ora dei fatti !“, 30 giorni in cui altre persone sono morte di lavoro. Nel mese di aprile 2019 sono già 58 quelle riconosciute dall’INAIL, per il numero reale bisognerà aspettare ancora…

Sono sempre più convinto che non si possa aspettare oltre, è arrivato il momento di reagire: Nun se po’ murì accussì !

Aprile 2019 - dati INAIL

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vincenzo Fuccillo