La sicurezza in campo ha vinto la prima edizione della HSE Safety Cup di calcio a 11, disputata  sabato 26 ottobre, allo stadio Landieri di Napoli Scampia. A sfidarsi sul campo, la Nazionale della sicurezza lavoro e la rappresentativa del Comune di Napoli. Il match non agonistico di calcio, a conclusione della seconda edizione dell’HSE Symposium, è finito con il risultato di 2 goal a zero per i Safetyplayers con reti di Mastropasqua e Mingolla, ma con grande soddisfazione da parte di tutti quanti hanno organizzato l’incontro allo scopo di promuovere la cultura e la conoscenza della sicurezza sul lavoro.

Il torneo patrocinato dal Comitato Nazionale Italiano Fair Play presieduto da Ruggero Alcanterini, in collaborazione con l’Osservatorio Nazionale Amianto presieduto da Ezio Bonanni, ha chiuso la settimana dedicata al Fair Play, iniziata con la Fair Play Cup a Roma sabato scorso, vinta dalla selezione romana della Nazionale di calcio dei Vigili del Fuoco proprio sulla Nazionale della sicurezza. La partita disputata a Napoli Scampia è stata organizzata al termine del HSE Symposium dal comune di Napoli e da Associazione Europea per la Prevenzione presieduta da Vincenzo Fuccillo, Fondolavoro e Ebilav Ente Bilaterale Nazionale.

Due i tempi giocati, ciascuno di 30 minuti. A esultare per le prodezze in campo, avvistato anche Sandro Fucito, presidente del consiglio comunale di Napoli, e Mimmo Palmieri, che ha convocato la squadra di un comune che ha già un osservatorio sicurezza e ha già una giornata comunale della sicurezza sul lavoro a marzo. Nonostante la realtà napoletana veda già impegnata l’amministrazione, il consiglio intero ha preso impegno di profondere maggiore attenzione sulla questione della sicurezza sul lavoro. Due i Brazuca Final Rio, il pallone ufficiale del campionato mondiale di calcio 2014 in Brasile, donati dal CNIFP e poi scambiati tra le squadre in campo, a memoria dell’evento. Intanto i componenti della Safetyplayers, squadra nazionale creata da Matteo Mondini e Giancarlo Restivo, è già al lavoro per organizzare il prossimo evento perché… come dice il loro motto “Uniti si vince!”.

Area Comunicazione