Importanti novità sulla sicurezza sul lavoro arrivano da Trieste, dove è stato sottoscritto un protocollo operativo tra Autorità di sistema portuale del Mare Adriatico orientale, Autorità marittima, Polizia di frontiera marittima, Polizia stradale, Comando provinciale dei Vigili del fuoco, Comando provinciale dei Carabinieri e Azienda sanitaria universitaria integrata di Trieste. L’intesa è finalizzata a definire le procedure di intervento in caso di infortuni sul lavoro a bordo delle navi, italiane o straniere, ormeggiate nel porto di Trieste, ma riguarda altresì gli infortuni a lavoratori di terra e marittimi o a passeggeri e quelli ai terzi in transito pedonale. Nella stesura di questo importante accordo, intervengono i principali protagonisti della vita portuale triestina, a conferma dell’importanza del dialogo e della cooperazione nel mondo della sicurezza sul lavoro, al fine di realizzare decisioni ed interventi nel segno dell’efficacia, della prevenzione e della condivisione.

Area Comunicazione