Nella legge di Bilancio 2019 sono state inserite importanti disposizioni in tema di sicurezza sul lavoro, in particolare l’aumento delle sanzioni per datori di lavoro ed il contestuale rafforzamento dell’attività di vigilanza dell’INL. A racchiudere le nuove norme in questione è il comma 445 dell’art. 1 della legge 30 dicembre 2018 n. 145 (legge di Bilancio).  L’aumento delle sanzioni in materia di lavoro e legislazione sociale è stato stabilito con l’obiettivo di arginare il lavoro sommerso e favorire la tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro. Alle lettere d) ed e) del comma 445 sono definiti gli importi e le specifiche maggiorazioni (del 20 e del 10%) in riferimento alle disposizioni violate.  Gli importi dovuti saranno versati al bilancio dello Stato e riassegnati con decreto del MEF allo stato di previsione del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, nonché all’Ispettorato nazionale del lavoro per la valorizzazione del personale.

fonte: http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2018/12/31/18G00172/sg

Area Comunicazione