Eu-Osha, Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro, ha recentemente pubblicato uno studio intitolato “Alert and sentinel approaches for the identification of work-related diseases in the EU” sui sistemi di allarme e sentinella per individuare le malattie professionali e i nuovi rischi.
Gli esperti hanno valutato i sistemi di sorveglianza di 26 paesi europei, al fine di esaminarne l’incidenza sul monitoraggio e la prevenzione di rischi relativi a lavoro e malattie professionali. Diverse le valutazioni a margine dello studio, ecco le più salienti: la mancanza di un vero e proprio “sistema ideale”, avendo ognuno di quelli esaminati dei punti di forza e di svantaggio; la mancanza di monitoraggio per specifici settori; l’importanza di condivisione e cooperazione in tale ambito. Secondo i massimi specialisti europei dunque il sistema attuale è assolutamente migliorabile.
Iniziative e studi come quelli condotti dall’Eu-Osha contribuiscono alla formazione di una vera cultura della prevenzione, che ormai sappiamo essere lo strumento più efficace a nostra disposizione per realizzare gli obiettivi di sicurezza sul lavoro. (fonte: https://osha.europa.eu/it/highlights/discover-new-study-early-warning-systems-work-related-diseases)

Area Comunicazione