In materia di prevenzione incendi arrivano importanti novità dal Decreto del Ministero dell’Interno del 23 novembre pubblicato in Gazzetta Ufficiale n.281 il 3 dicembre 2018,  contenente le norme tecniche di cui all’art. 1 applicabili “alle attività commerciali, ove sia prevista la vendita e l’esposizione di beni, con superficie lorda superiore a 400 mq comprensiva di servizi, depositi e spazi comuni coperti di cui all’allegato I del decreto del Presidente della Repubblica 1° agosto 2011, n. 151, ivi individuate con il numero 69, esistenti alla data di entrata in vigore del presente decreto ovvero per quelle di nuova realizzazione.” Le norme tecniche di cui all’art. 1 si possono applicare alle attività di cui al comma 1 in alternativa alle specifiche norme tecniche di prevenzione incendi di cui al decreto del Ministro dell’interno 27 luglio 2010. Tra le indicazioni, quelle riguardanti “l’impiego di apparecchiature alimentate a combustibile liquido o gassoso, l’ammissibilità, per ciascun compartimento antincendio, di fluidi combustibili o prodotti contenuti in recipienti a pressione (ad esempio: insetticidi, prodotti spray in genere, cosmetici, alcooli in concentrazione superiore a 60 % in volume, olii lubrificanti, …) 1 m3 di cui massimo 0,3 m3 di liquidi con punto di infiammabilità < 21°C; di recipienti di gpl di singola capacità 5 kg, in quantitativi 75 kg, in locali posti a quota h • -1 m; di articoli pirotecnici NSL, con quantitativi netti di manufatti 50 kg”.

Il decreto del 23 novembre 2018: http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2018-12-03&atto.codiceRedazionale=18A07690&elenco30giorni=true

Area Comunicazione