La Legge 27 febbraio 2017, n. 19 ha convertito in legge il decreto-legge 30 dicembre 2016, n. 244 con alcune modificazioni: il testo integrale è disponibile sul sito della Gazzetta Ufficiale e contiene l’ennesima proroga macchine agricole.

Il termine per l’entrata in vigore dell’obbligo dell’abilitazione all’uso delle macchine agricole, in attuazione di quanto disposto dall’accordo, sancito dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano nella seduta del 22 febbraio 2012, tra il Governo, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano, concernente l’individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali e’ richiesta una specifica abilitazione degli operatori, nonché le modalità per il riconoscimento di tale abilitazione, i soggetti formatori, la durata, gli indirizzi e i requisiti minimi di validità della formazione, pubblicato nel supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 60 del 12 marzo 2012, e’ differito al 31 dicembre 2017.

Entro dodici mesi da tale data devono essere effettuati i corsi di aggiornamento, di cui al punto 9.4 dell’Allegato A al suddetto accordo del 22 febbraio 2012. 

Ulteriore notizia di rilievo per il mondo della sicurezza sul lavoro riguarda il comma 1bis dell’art. 18 ovvero l’obbligo di comunicare anche gli infortuni inferiori a 3 giorni che è differito al 12 ottobre 2017 (dodici mesi dopo il decreto SINP); lo stesso termine di 12 mesi riguarda anche l’art. 53 comma 6 (restano in vigore le disposizioni relative ai registri degli esposti ad agenti cancerogeni e biologici fino al 12 ottobre 2017).

Vincenzo Fuccillo