Premesso che invitiamo tutti i soci al massimo rispetto delle misure di contenimento previste per l’emergenza Coronavirus ed a contribuire fattivamente nella diffusione delle stesse attraverso tutti i canali disponibili e che invitiamo tutti a ridurre al solo stretto necessario gli incontri de visu con colleghi, clienti e fornitori fino alla fine del periodo di emergenza, facendo seguito alle numerose richieste pervenute esprimiamo il nostro parere sull’erogazione di corsi di formazione obbligatoria:

  • Riteniamo che tutti i corsi di “aggiornamento periodico”, qualora non siano regolarmente erogabili a distanza, debbano essere rinviati fino a fine emergenza.
  • Riteniamo che per tutti i nuovi assunti, o nel caso di necessità di adeguamento, la formazione generale e specifica non possa essere rinviata in quanto espone a rischi per la salute e la sicurezza eccessivi il lavoratore stesso: dovranno però essere privilegiate le modalità formative a distanza.

Vincenzo Fuccillo