Nella convinzione che la Scuola sia il luogo deputato per creare conoscenza e cultura e consapevoli che la battaglia contro gli incidenti, si combatte attraverso un cambiamento culturale, il movimento “Italia Loves Sicurezza” chiede agli Insegnanti italiani di contribuire alla creazione di una cultura incentrata sulla prevenzione e sulla consapevolezza che amare la vita significhi vivere in sicurezza. Da anni il movimento Italia Loves Sicurezza agisce per sensibilizzare giovani e adulti a riflettere in maniera profonda su questi temi e ad agire per cambiare profondamente la cultura della sicurezza In Italia. A questo fine invita gli Insegnanti delle Scuole Secondarie Italiane a dedicare la prima ora di lezione di martedì 7 gennaio, giorno di ripresa delle attività scolastiche, ad affrontare in classe il tema dei comportamenti sulla strada (in quanto pedoni, automobilisti, ciclisti, …), magari proprio a partire dal recente caso dell’incidente di Roma che è costato la vita alle due studentesse sedicenni. Quello che conta è far parlare prima di tutto i ragazzi aiutandoli a riflettere sui comportamenti collettivi e, perché no, all’autocritica, per renderli più consapevoli e partecipi di un problema che li riguarda, purtroppo, molto da vicino.

Qui il link per scaricare il comunicato

#Safety4Future

Vincenzo Fuccillo